Project Description

Studio del nuovo Logo

Il logo è un chiaro riferimento alla merlatura con il quale è cinta la Torre Civica o Torre Granda, (tra l’altro l’edificio più alto della città 43 metri) per dare quella giusta contrapposizione di città di fiume, ma anche città di terra. Seppur ci ritroviamo dinanzi un edificio non proprio “originale”, perché frutto dell’ultimo intervento del 1823 ad opera di Giuseppe Gaidon, figlio del più noto Antonio; il richiamo storico a cui ci rifacciamo, al di là di come si presenta l’edificio attualmente, è alla famiglia dei Da Romano, probabili costruttori, noti signori locali prima e della Marca Trevigiana poi, ma soprattutto con il loro ultimo esponente Ezzelino III, legati strettamente al “partito filo-imperiale” che nell’epoca delle signorie sarà definito ghibellino, come d’altronde si ritrova quest’oggi nella merlatura attuale della torre a coda di rondine tratto distintivo di quest’ultima partes

L’idea iniziale

Per identificare con i suoi simboli d’eccellenza il marchio, abbiamo deciso di stilizzare le campate del Ponte degli Alpini ed inserirle nell’anima dello stesso logo, nel classico contesto da cartolina nel quale si intravede sempre stilizzato lo scorrere della “Brenta” e la Valsugana, scenario identificativo proprio della città di Bassano, da sempre apprezzato da turisti e cittadini locali.

Il cuore

Ciò che dovrebbe richiamare alla Valsugana nel logo, ha ben 2 ulteriori richiami. Il primo ad un cuore, da qui il mantenimento dell’idea del titolo del medesimo progetto, il secondo più architettonico-storico-culturale.

Le Applicazioni

Dal nostro punto di vista, il logo è funzionale e semplice; facilmente applicabile e riassume un concetto di città che è si rappresentata principalmente dal suo monumento simbolo, il Ponte degli Alpini, ma tiene conto anche della storia, della cultura e dell’ambiente locale.

Il logo

I colori caldi e le forme semplici, nel quale viene tra l’altro richiamato il concetto familiare (di conseguenza quello di “casa”) rende il marchio facilmente identificabile collocandolo nell’immaginario collettivo di cittadini e turisti come direttamente assimilabile a ciò che Bassano del Grappa offre a coloro che decidono di sceglierla anche solo per una semplice passeggiata.